Skip
Press release
May 26 - 28, 2020 Parma Exhibit at SPS Italia
All press release

SPS Italia con U.P.I. per lo sviluppo territoriale delle imprese

14 May 2019

Manca poco all’apertura della nona edizione di SPS Italia. Dal 28 al 30 maggio le migliori tecnologie per la manifattura in ambito automazione avanzata, meccatronica, digitale e software e robotica saranno in mostra nel quartiere fieristico di Parma.

In occasione della presentazione alla stampa locale, organizzata il 14 maggio presso l’Unione Industriali Parmense, si sono alternati gli interventi degli organizzatori, delle associazioni di settore, dei partner e dei protagonisti dell’industria e del territorio.

Francesca Selva, Vice President Marketing & Events Messe Frankfurt Italia: “Con SPS Italia e il calendario di incontri dedicati al tessuto imprenditoriale e al comparto manifatturiero italiano che organizziamo come avvicinamento alla manifestazione, il nostro obiettivo è di coinvolgere ogni elemento necessario a un insieme organico e funzionale, dalle tecnologie più avanzate dei nostri espositori, al mondo associativo e formativo. Non è un caso se, tra i temi che affronteremo, si discuterà dell’impatto sociale delle nuove tecnologie, e i rappresentanti dei Competence Center si presenteranno al mercato tutti insieme per la prima volta dalla loro costituzione. Parleremo anche del futuro della comunicazione industriale, tra i trending topics dei prossimi anni. Favorire la contaminazione tra esperienze e mettere in comunicazione i singoli elementi in un sistema unitario è la giusta leva per l'innovazione.”

Cesare Azzali, direttore dell’Unione Parmense degli Industriali: “Le aziende italiane hanno attivato, negli ultimi anni, un importante processo di trasformazione digitale che ne ha permeato tutti gli ambiti. Questa rivoluzione ha favorito l’inserimento di contenuti innovativi nell’organizzazione e ha condotto al ripensamento dei prodotti e dei processi industriali in una chiave fortemente evoluta. SPS Italia, fin dalla sua prima edizione, ha saputo mettere a disposizione del territorio non solo una qualificata vetrina di tecnologie e soluzioni nell’ambito dell’automazione industriale, ma anche quella cultura dell’innovazioneche stimola il miglioramento e la ricerca di maggior valore aggiunto. Questa piattaforma fieristica, che richiama i decision maker della manifattura italiana, ha favorito e accompagnato l’evoluzione verso il mercato 4.0 e con l’edizione 2019 offre alle aziende parmensi, che hanno nell’eccellenza e nella capacità innovativa i propri elementi distintivi, la possibilità di cogliere nuove opportunità di crescita.”

Susanna Dondi, Presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Parma: “L'Ordine degli Ingegneri di Parma collabora con SPS Italia per l’organizzazione di eventi formativi ormai da diversi anni, una collaborazione che nel corso del tempo ha saputo rinnovarsi, crescere e allargare il suo campo d'azione. Quest'anno, grazie all'impegno della Federazione degli Ordini Ingegneri dell’Emilia Romagna e della Consulta degli Ordini della Regione Lombardia e grazie alla piena collaborazione del Consiglio Nazionale Ingegneri, abbiamo potuto organizzare un importante convegno dal titolo "La trasformazione digitale nel food & packaging. Nuove strategie per lo sviluppo delle eccellenze italiane", in programma il 29 maggio. Il tema è estremamente importante per la nostra professione e per lo sviluppo del mondo economico alimentare e non solo, tanto che per l'occasione interverranno il Presidente del Consiglio Nazionale Ingegneri Armando Zambrano, esponenti di primo piano del mondo istituzionale, tra cui il viceministro allo Sviluppo economico Dario Galli e il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini, importanti rappresentanti del mondo imprenditoriale ed economico. L'intento è infatti quello di analizzare la crescita dei nuovi modelli di sviluppo industriale ed evidenziare i benefici che la trasformazione digitale porterà nel mondo manifatturiero. Il Convegno sarà anche una prima introduzione al 65° Congresso Nazionale degli Ingegneri che si terrà a Parma nel 2020”.

Giambattista Gruosso, Prof. Dipartimento di Elettronica Informazione e Bioingegneria Politecnico di Milano: “Tecnologia, Formazione e valorizzazione delle competenze sono gli ingredienti principali per la crescita delle imprese italiane. Ed è proprio su queste leve che il District 4.0 vuole sostenere i temi più caldi della trasformazione del manifatturiero. Abbiamo pensato a intrecciare con un solido fil rouge le tecnologie dell'automazione avanzata, del digitale, della robotica e meccatronica insieme alla formazione e al confronto di competenze attraverso demo funzionanti e arene tematiche dove incontrare i protagonisti delle best practices in questi settori.”

Marco Vecchio, Direttore ANIE Automazione: “Credo che la fiera dell’automazione e questo territorio, identificato nella città di Parma, siano il perfetto connubio tra qualità e innovazione e rappresentino al meglio le caratteristiche del nostro settore manifatturiero. Il comparto dell’automazione industriale e la filiera che ne discende, fatta di integratori di sistemi e di costruttori di macchine per la produzione industriale, hanno trovato in SPS Italia il luogo ideale dove esprimere il loro potenziale, in particolare in questo momento di grande trasformazione guidato dalla digitalizzazione dei processi. ANIE Automazione è da sempre presente in questo scenario con una collaborazione ormai decennale con la fiera e con una serie di iniziative collaterali, i nostri Forum, che sono diventati appuntamenti fissi per i principali attori di questo settore. A fine maggio Parma sarà nuovamente il centro di tutto questo movimento di interessi e siamo sicuri che anche quest’anno la manifestazione fieristica e tutte le iniziative culturali e tecnologiche ad esse legate riscuoteranno un grande successo”.

Massimo Bertolini, presidente di SMILE Digital Innovation Hub: “I Digital Innovation Hub come SMILE, hanno il compito di stimolare e promuovere la domanda di innovazione del sistema produttivo, rafforzare il livello di conoscenze e di consapevolezza rispetto alle opportunità offerte dalla digitalizzazione e sono la porta di accesso delle imprese al mondo di Industria 4.0. La forza di un DIH è quella di poter offrire un livello qualificato di servizi avvalendosi di un network di attori dell’innovazione, nazionali ed europei. Sensibilizziamo e formiamo le imprese sulle opportunità connesse all’applicazione di tecnologie 4.0, offriamo loro supporto nell’utilizzo di strumenti di valutazione della maturità digitale, definendo la roadmap per la trasformazione dei processi aziendali, le accompagnamo nell’elaborazione di progetti e le orientiamo verso l’ecosistema dell’innovazione: competence center nazionali ed europei, smart factory e demo center, fabbriche faro, università, parchi tecnologici, cluster tecnologici, centri di ricerca pubblici e privati, centri di trasferimento tecnologico, incubatori e fablab”.

Andrea Maffioli, Head of Factory Automation Business Unit, Siemens Italia: “Un concentrato di tecnologie, competenze, performance e una particolare attenzione alla formazione: queste le parole chiave della presenza di Siemens alla prossima SPS Italia 2019. Una Fiera che ci vede protagonisti sin dalla prima edizione e che ci permette quest’anno, in uno spazio di 700 m2 nel Padiglione 5, di presentare le tecnologie innovative, hardware e software, al servizio della Digital Enterprise e soprattutto a supporto dei nostri clienti. Dopo aver creato i presupposti per la trasformazione digitale delle imprese manifatturiere e di processo, siamo ora pronti a supportarle nell’effettiva implementazione, progettando insieme il futuro dell’industria e rispondendo alle loro esigenze di riduzione del time-to-market, flessibilità, qualità, efficienza e sicurezza”.

Davide Buratti, Responsabile Ricerca e Sviluppo OCME: “SPS Italia diventa sempre di più un appuntamento imperdibile per OCME e per tanti nostri progettisti che durante i tre giorni di fiera avranno la possibilità di visitare, a pochi chilometri dalla nostra sede, la vetrina delle eccellenze nel mondo dell’automazione e controllo. OCME è da sempre impegnata nella ricerca di nuove soluzioni per migliorare le macchine di confezionamento e fine linea, che produce per importanti clienti in tutto il mondo. SPS ci fornirà quindi un momento d’incontro con partner tecnologici strategici, ci consentirà di scoprire e approfondire le innovazioni fondamentali per lo sviluppo di macchine, impianti e servizi per l’industria digitale e flessibile. In questo momento di trasformazione dell’industria è particolarmente importante incrementare le competenze relative alle nuove tecnologie, partecipare ai convegni scientifici di SPS sarà quindi occasione di crescita e miglioramento del bagaglio tecnico necessario ad affrontare con successo le sfide di un mercato sempre più esigente e competitivo.”

Download PDF

SPS Italia uses cookies to provide you the best possible browsing experience. By using our services, you consent to our use of cookies. More information