Elenco Espositori 2019

28 - 30 maggio 2019
Parma
Quartiere Fieristico
SIKO ITALIA SRL
Automazione e Digitale per l'Industria - Fiera e Congresso

SIKO ITALIA SRL

 

SIKO ITALIA SRL

Padiglione 3 - Stand H067


Siko Italia s.r.l. Società commerciale e rivenditore esclusivo del marchio Siko in Italia. E’ specializzata nella vendita di prodotti per automazione e robotica quali: banda magnetica, inclinometri, unità di cambio formato, sensori di distanza, sistemi di misura magnetici per motori lineari, sistemi di misura per motori torque, motori con azionamento integrato. Encoder assoluti, motori e azionamenti, indicatori digitali, trasduttori lineari, posizionatori, potenziometri, trasduttori magnetici, indicatori elettronici, ethernet, device net, trasduttori a filo, fieldbus. L’azienda opera a Rho in provincia di Milano.




Indirizzo: Via Trento 33 - 20017 - Rho (Milano) - Italia

Telefono: 02 93906329

Fax: 02 93469532

Sito web: www.siko-global.com

Referente: Alberto Terzi

Le nostre novitÓ:

Indicatore di posizione elettronico AP20

Volantino elettronico assoluto con interfaccia Industrial Ethernet

Il nuovo indicatore di posizione SIKO AP20 è ottimamente equipaggiato per assistere/controllare regolazioni manuali, mostra all'operatore i dati di posizione e li trasmette al sistema di controllo grazie a una semplice integrazione nel sistema abbinata a interfacce modernissime. Risultato: tempi di fermo brevissimi e interfacce che assicurano una comunicazione senza perdita di dati fra l'indicatore di posizione e il sistema di controllo della macchina.

Su macchine di produzione che richiedono regolazioni manuali le unità AP20 sono in grado di ottimizzare il processo di produzione riducendo al minimo i costi e i tempi di attrezzaggio durante i cambi prodotto con sicurezza di processo al cento per cento. L'indicatore di posizione AP20 permette di eliminare errori di regolazione macchina durante i cambi di prodotto e di formato.

Si integra nei più vari sistemi di controllo
Oltre alle interfacce SIKONET5 e CAN già offerte, SIKO estende ora i propri indicatori di posizione della serie AP anche alle interfacce con bus di campo Ethernet Industriale: Profinet, Ethernet/IP, EtherCAT e Powerlink. Così l'azienda risponde alle richieste di una integrazione senza ostacoli e senza ulteriori accessori in pressoché tutti gli attuali sistemi di controllo dei più diversi costruttori.

Industria 4.0 e "Smart-Factory"-ready
Per soddisfare i requisiti di Industria 4.0, l'indicatore AP20 realizza un alto livello di connettività, per la "Smart-Factory" del futuro il puro scambio di dati di processo operativi non è più sufficiente. In questo contesto, opzioni diagnostiche articolate ampliano anche l'analisi dello stato del dispositivo e trasformano indicatori di posizione come l'AP20 in sistemi di automazione intelligenti.

Alto comfort e uso intuitivo per l'operatore
Anche dalla prospettiva dell'operatore, il modello AP20 offre numerosi vantaggi. La possibilità di visualizzare la posizione nominale ed effettiva direttamente sull'asse di regolazione aumenta la comodità d'uso anche per l'operatore della macchina grazie anche ad un display retroilluminato con massima leggibilità anche in condizioni di illuminazione sfavorevoli. LED di stato bicolori supportano inoltre la guida intuitiva dell'utente. Così è possibile eseguire il cambio prodotto e formato in modo molto rapido e facile.

Anche per l'industria farmaceutica e alimentare e delle bevande
L'albero cavo dell'indicatore di posizione AP20 è stato progettato in acciaio. Nella versione con tipo di protezione IP65, l'indicatore di posizione è idoneo anche per applicazioni nel settore alimentare, nella produzione di bevande o nell'area farmaceutica.

NUOVO Sensore magnetico LEC100 – LEC200

Interfaccia incrementale, digitale o analogica, modello molto compatto

I sistemi magnetici motor-feedback danno prova di sé in numerose applicazione della tecnica di azionamento lineare, nei sistemi di manipolazione, nel montaggio di componenti su schede, nella robotica o nelle più varie soluzioni di automazione nell'ambito di Industry 4.0. In tutti questi settori è necessario trasmettere la velocità e/o la posizione di un asse in tempo reale con alta precisione e qualità del segnale, per soddisfare questi requisiti SIKO ha sviluppato la coppia di sensori LEC100, LEC200.

Per la trasmissione di dati di posizione e velocità, sono estremamente importanti sensori ad alta risoluzione e ripetibilità. Lo scopo è garantire la massima silenziosità di funzionamento dei motori. Inoltre, in molte applicazioni lo spazio per i sensori è estremamente limitato, per cui è necessario progettarli piccoli, compatti. Al momento la miniaturizzazione nel campo dei sensori è una tendenza che si fa particolarmente sentire.

Ultra compatti

Le misure di 40 x 10 x 10 mm rendono la testa del sensore della serie LEC molto piccola e compatta. L'altezza dei sensori si è ridotta di oltre la metà rispetto ai modelli precedenti. Oramai i sensori LEC sono piatti quasi come uno smartphone, riuscendo comunque ad alloggiare l'elettronica completa all'interno del proprio corpo. Inoltre, i sensori convincono per un sottile cavo high flex, con un diametro esterno di max 4,3 mm, compatibile con applicazioni veloci in catena portacavi.

Pur se piccola, la forma costruttiva permette di incorporare due LED per il monitoraggio visivo del funzionamento e dello stato e una possibilità di riferimento.

Analogici o digitali

I sensori LEC vengono realizzati a scelta con interfaccia analogica (1Vss) o digitale (LD). Inoltre, l'utilizzatore può scegliere fra le classi di precisione di +/- 8 µm (LEC100) e +/- 15 µm (LEC200). La ripetibilità è pari a max 1 µm (LEC100) o 2 µm (LEC200), la massima risoluzione a 0,1 µm (LEC100) o 0,2 µm (LEC200).

Informazione di percorso e punto di riferimento tramite banda magnetica

I sensori LEC100 per la lettura di sistemi da 1 mm vengono combinati con la banda magnetica MB100/1, mentre i sensori LEC200 (sistemi da 2 mm) funzionano con la banda magnetica MB200/1. Entrambi i sensori sono equipaggiati internamente con un altro chip sensore per la lettura di un punto di riferimento fornito dalla banda. Così è possibile trovare in ogni momento la posizione home in modo preciso e sicuro. Nella variante LEC200, il cliente può definire individualmente il punto di riferimento sulla stessa riga graduata con imbattibile flessibilità di impiego. (Metodo Flex-Ref).

Utilizzabili anche in condizioni estreme

Con la classe di protezione IP60 e l'ampio range di temperatura da -40 a 85 °C (da -40 a 185 °F) i sensori LEC100 o LEC200 dimostrano estrema robustezza e resistenza.

Trasduttore a filo SGH25 - SGH50

Sensore di posizione per cilindri idraulici fino a lunghezza di misura di 5000 mm
I nuovi SGH 25 e SGH50 fornisco un’intelligente soluzione per la misura assoluta della posizione di cilindri idraulici o telescopici. Il sensore rappresenta l'ultima generazione della famiglia SIKO di trasduttori a filo e rende possibili misure fino a 5 m trovando applicazioni in, fra gli altri, macchinari agricoli, da costruzione, veicoli per servizi comunali, macchinari forestali, accumulatori a pistone o altre applicazioni industriali.

Un ampliamento significativo della lunghezza di misura e longevità superiore alla media, ampia compatibilità con i vari standard d'interfaccia anche in applicazioni che esigono massima sicurezza: sono queste le caratteristiche prestazionali principali del trasduttore a filo SGH, impiegato particolarmente in applicazioni con cilindri telescopici e cilindri idraulici settore automotive.

Novità - elevata lunghezza di misura
Le lunghezze di misura del trasduttore a filo SGH50, comprese fra zero e cinque metri, costituiscono il massimo range di misura realizzato finora per la serie SGH, mentre i fratelli minori, SGH25 e SGH10, raggiungono l'uno lunghezze di misura nel range intermedio fra zero e 2,5 m e l'altro fra zero e un metro.

I trasduttori a filo SGH, integrabili in cilindri idraulici e telescopici, vantano una meccanica estremamente resistente grazie all’uso di polimeri speciali appositamente sviluppati, caratterizzata da un aumento della resistenza alla temperatura del fluido dai precedenti 85 °C agli attuali 105 °C.

Accelerazione di gravità a 100 g? Nessun problema
Sono soddisfatti i criteri delle norme sulle vibrazioni più estreme, utilizzati anche per test di turbine di elicotteri, e compatibilità con urti con un'accelerazione di gravità dell'ordine di 100 g. Contrariamente ad altre tecnologie, il  filo flessibile assorbe completamente le vibrazioni. Il fluido oleodinamico assicura un ammortizzamento aggiuntivo contro eventuali vibrazioni.

I trasduttori a filo SGH sono sviluppati per soddisfare le massime esigenze nell'oleodinamica mobile. Per questo il sensore a filo deve soddisfare il requisito di una longevità straordinaria, progettato per durare per tutta la vita utile di un cilindro e verificato attraverso severi collaudi elettrici/meccanici sull’intero volume di produzione.

Interfacce e varianti Safety
Interfacce bus, protocolli CANopen o SAE J1939, assicurano la comunicazione fra il trasduttore a filo SGH e il controllo macchina. Applicazioni che richiedono la massima sicurezza funzionale possono essere fornite di versioni ridondanti del trasduttore a norma EN13849 (CAT3, Pld). Per varianti di sicurezza, SIKO offre inoltre interfacce ridondanti o analogiche, CANopen ridondante, SAE J1939 ridondante o CANopen Safety.

Capacità di apprendimento!
La funzione teach-in incorporata permette di fare apprendere individualmente al sensore la lunghezza di misura, questo permette una significativa riduzione della molteplicità di varianti per OEM e fabbricanti di cilindri.

La foratura profonda del pistone diventa superflua
Elevata riduzione di costi di produzione e logistica è ottenuta grazie alla rimozione della lavorazione di foratura profonda del pistone.

Misurare la posizione dove prima era impossibile!
Con tutti i modelli della serie SGH, grazie alla misura attraverso meccanica a filo, è possibile l’integrazione in cilindri telescopici, cosa di norma non è possibile con sistemi di misura convenzionali. Finalmente la soluzione ad un problema fino ad oggi irrisolto!

Sensore di posizione assoluto per cilindri idraulici, telescopici e accumulatori a pistone, basato sulla collaudata tecnologia dei sensori di posizione lineare a filo. Longevo, affidabile e robusto. Sviluppato con il know-how acquisito con oltre 30 anni di esperienza nella tecnologia dei sensori di posizione lineare a filo.

Attuatore AG24 Bus di campo/IE

Cambio intelligente del formato  – Powerpack nell’Industrial Ethernet

Il cambio motorizzato del formato per mandrini o assi di macchine viene ormai eseguito in modi diversi. Le soluzioni a questo proposito sono spesso relativamente rudimentali, con il risultato che, invece di ruotare un volantino o una manovella, vengono premuti uno o più tasti. Che questo approccio sia all’altezza di una catena di processi intelligenti o dell’industria 4.0, è discutibile. In questo caso gli azionamenti di posizionamento intelligenti possono rappresentare una soluzione efficiente.

 All’aumentare della complessità dei sistemi, aumentano anche i requisiti necessari per lo scambio di dati. A cosa serve un processo di fabbricazione altamente efficiente se una manutenzione inaspettata frena improvvisamente tutta la produzione?

Le reti intelligenti come l’Industrial Ethernet richiedono anche ai componenti una spiccata capacità diagnostica per analizzare i guasti, nonché uno scambio efficiente e rapido dei dati di processo. Per il cambio intelligente del formato sono quindi necessari attuatori che, oltre al semplice cambio motorizzato, permettano un complesso scambio di dati con il sistema di comando/supervisione, che rilevino con sicurezza gli stati di esercizio al di fuori dei valori stabiliti e che, ad esempio, trasmettano messaggi di stato o errore. Così, ad esempio, l’aumento continuo della corrente di carico potrebbe indicare un eventuale forte imbrattamento dell’asse di spostamento dovuto allo sporco e la necessità di pulirlo nel corso della manutenzione successiva. È proprio qui che entrano in gioco gli attuatori intelligenti di SIKO che, oltre al puro scambio di dati di processo, mettono a disposizione anche tutti i valori diagnostici che permettono di escludere tempi di fermo della regolazione del formato non programmati.

L’azionamento all-in-one

Con il nuovo AG24 SIKO ha ora ampliato il proprio portfolio di posizionatori con l’RTE (Real Time Ethernet) intelligente. In aggiunta agli affermati posizionatori SIKO AG25 e AG26, che si distinguono per la forma costruttiva ultracompatta, per ampliare il portfolio di attuatori è stato ora introdotto il poderoso AG24. Nonostante la notevole potenza in uscita (coppia/velocità/duty-cycle) di AG24, tutti i gruppi costruttivi sono ancora integrati in un unico alloggiamento. Per realizzare il collegamento con il sistema di comando sovraordinato non sono necessari componenti esterni né scatole di collegamento. Ciò significa che l’azionamento viene allacciato solo alla tensione di alimentazione e la porta per lo scambio dei dati deve essere collegata direttamente al sistema di comando o all’azionamento più vicino nella rete. È quasi impossibile immaginare un allacciamento alla rete più semplice.

Gli standard anche nella comunicazione

Nel settore dell’automazione industriale è importante che vengano rispettati anche standard che facilitino all’integratore del sistema l’integrazione delle periferiche nel proprio ambiente di comando. AG24 supporta le principali interfacce di comunicazione standard Profinet, Ethernet IP, Powerlink e Ethercat. Numerosi moduli funzionali, Add-on Instructions e varie biblioteche rappresentano strumenti software importanti per offrire all’utilizzatore una notevole semplificazione dell’integrazione del sistema. Grazie alla vasta esperienza derivante dalle applicazioni degli azionamenti AG25 e AG26, già saldamente affermati sul mercato, offriamo quindi anche per il nuovo AG24 un’ampia scelta di strumenti software ad hoc.

Portentoso da tutti i punti di vista

Con una coppia nominale massima di 14 Nm, il nuovo AG24 è un vero portento. Questo azionamento compatto raggiunge la sua velocità di spostamento massima pari a 150 giri/min con una coppia nominale di 6 Nm e può praticamente automatizzare completamente e senza problemi qualsiasi cambio manuale. Grazie all’albero cavo con anello di bloccaggio e supporto antirotazione, l’azionamento si adatta con grande facilità all’albero già presente sulla macchina, senza bisogno di modificare la struttura di base dell’unità di cambio. Come optional sono disponibili alberi con altri diametri o anche la trasmissione della forza attraverso una scanalatura per chiavetta. Il robusto alloggiamento metallico presenta una classe di protezione fino a IP65.

Necessità di monitoraggio

Con l’LCD a 2 righe integrato e la tastiera integrata non è solo possibile attribuire i singoli indirizzi IP, ma si possono anche monitorare direttamente il valore reale momentaneo e il relativo valore nominale per mantenere una visione d’insieme in caso di diagnosi. Inoltre il display e la tastiera offrono la possibilità di verificare ciascun parametro salvato e, all’occorrenza, di adattarlo. È possibile esportare gli eventuali dati di esercizio e diagnosticare i guasti senza la necessità di un’analisi tramite bus di campo.

Mantenimento della posizione

Con il regolatore di posizione integrato, i valori nominali vengono raggiunti con precisione con un massimo di 1024 passi per giro. Con un freno elettromeccanico integrato (optional) la posizione viene mantenuta in modo sicuro anche in caso di sollecitazioni meccaniche esterne. Ma anche senza freno non si perde mai il controllo delle posizioni. Il sensore di valori assoluti integrato rileva i movimenti anche in assenza di corrente e quindi, alla riaccensione dell’impianto, è possibile rileggere la posizione reale dell’azionamento in qualsiasi momento.

 

Con il nuovo AG24, SIKO si rivolge a quelle applicazioni in cui l’automazione dei complicati cambi manuali aveva finora rappresentato un’operazione laboriosa/costosa/pericolosa per integrità impianto e prodotto. Pertanto, anche in questo caso è stata rispettata la filosofia di integrare tutti i moduli che compongono un azionamento intelligente in un’unica unità, non rendendo necessari il montaggio o il cablaggio di componenti esterni supplementari. Un azionamento compatto con notevoli dati prestazionali, soluzione ideale per efficiente/efficace implementazione 4.0



Prodotto in evidenza: INDICATORE DI POSIZIONE ELETTRONICO AP20


Indicatore di posizione elettronico AP20
Categorie merceologiche

  1.2 Motori speciali
  1.4 Azionamenti, sistemi, motion control
  3.2 Trasduttori rotativi
  3.5 Sensori e sistemi di misura
  3.8 Strumentazione di misura per segnali elettrici


Aggiornato al: 19 aprile 2018

© 2018 SPS IPC Drives Italia - Organizzato da Messe Frankfurt Italia Srl - Corso Sempione 68 - 20154 Milano MI
SocietÓ a responsabilitÓ limitata con socio unico - Capitale sociale Euro 11.000,00 - P.IVA e C.F. 12632140153 - R.E.A. Milano 1571257 Reg. Imp. n. 240632.  | Cookies | Privacy | Credits